Tor des Geants®

Endurance Trail 330 km - 24000m D+10-17 Settembre 2017

Tor des Geants

Endurance Trail

330 km - 24000m D+

8-15 Settembre 2019

Con “EcoLoTor” l’endurance trail più duro al mondo diventa anche il più sostenibile!

Mer, 09/08/2017 - 12:37 -- Chiara Jaccod

EcoloTor, al terzo anno dalla nascita come progetto di sostenibilità ambientale legato al Tor Des Geants®, l’ultra trail più duro al mondo, diventa il progetto green di tutti gli eventi organizzati in Valle d’Aosta da VDA Trail. ERICA e l’organizzatore di eventi sportivi valdostano, infatti, dopo i successi e i risultati raggiunti nelle passate edizioni, hanno deciso di estendere a tutti gli eventi i criteri ambientali e le procedure di sostenibilità collaudate in questi anni grazie e EcoloTor.

EcoloTor per il Tor des Geants®
L’attenzione alla sostenibilità di EcoloTor riguarderà 3 aspetti principali:
• i rifiuti, a partire dall’attenzione agli approvvigionamenti;
• l’energia rinnovabile;
• il contrasto agli sprechi alimentari.


I rifiuti
Per ridurre la quantità di rifiuti complessivamente prodotti e garantire la maggior percentuale di differenziazione e recupero, le forniture e gli approvvigionamenti sono selezionati valutando la minor produzione di rifiuti, la riciclabilità degli scarti e i marchi di sostenibilità, il tutto considerando l’organizzazione logistica.
La raccolta differenziata
Sulla scorta delle esperienze passate, durante i grandi eventi la raccolta differenziata funziona quando i punti di raccolta sono evidenti, ben comunicati, gradevoli alla vista e soprattutto presidiati.
Per questo un gruppo di volontari (VolonTOR) destinerà parte del proprio tempo al presidio delle eco isole e aiuterà i runner, soprattutto gli stranieri, e gli accompagnatori a differenziare correttamente.
Presidio ERICA e Eco Scope
Un tecnico di ERICA soc. coop. sovraintenderà e aiuterà nella chiusura delle basi vita per la separazione finale e corretto conferimento a seconda delle comunità di comuni coinvolte e al gestore che effettua il servizio; la separazione e il conferimento avverranno dopo aver pesato i rifiuti per merceologia con dinamometro digitale e i pesi comunicati in tempo reale, così da avere una valutazione immediata delle performance.
Sarà organizzata, inoltre, una speciale sezione di “eco scope” per il recupero di eventuali materiali abbandonati e comunque di pulizia dei sentieri da rifiuti eventualmente abbandonati da tifosi o escursionisti presenti sul percorso.


Le innovazioni del progetto 2018
EcoloTor 2018 si propone le seguenti innovazioni legate al TOR, ma estese, ove possibile, anche alle altre manifestazioni:
• La riduzione degli sprechi alimentari, definendo un obiettivo a partire dal dato dello scorso anno, in coerenza con gli obiettivi UE (-50%). Sarà studiato dimensionamento delle ciotole che contengano quantità ridotta coerente in partnership con la campagna “Menu for Change” di Slow Food.
• L’utilizzo di stovigliame in bioplastica/pasta di cellulosa compostabile, rendendo l’evento PLASTIC FREE.
• Raccolta separata delle scarpette sportive, con installazione di un punto raccolta a Courmayuer presso il village dell’evento.
• Raccolta dell’olio vegetale esausto presso le basi vita, attraverso le attrezzature del progetto Olly di Eco.Energia.
• Dal punto di vista energetico verranno posizionati punti di ricarica di strumenti elettronici usati dagli atleti alimentati a energia fotovoltaica.

Commissione Ambiente
Oltre a questo, la novità del 2018 è rappresentata dalla Commissione Ambiente. Gli organizzatori, infatti, daranno vita ad una commissione in collaborazione con le istituzioni locali e ERICA, che vigilerà sull’intero progetto: dalla scelta dei fornitori secondo specifici parametri ambientali, al raggiungimento di obiettivi ambientali, alla comunicazione specifica sul tema, oltre a vigilare sull’andamento della gara e sui requisiti in termini di sostenibilità ambientale.

“Da quando è iniziata la collaborazione con VdA Trailers sono stati fatti passi da gigante per quanto riguarda la gestione sostenibile del Tor des Géants e il successo della scorsa edizione è la prova che stiamo lavorando nella giusta direzione. Per questo abbiamo deciso di estendere il progetto di sostenibilità a tutte le manifestazioni organizzate da VDA Trail. I dati sempre più drammatici di emissioni in atmosfera, quantità di plastica dei mari, dissesti idrogeologici e fenomeni atmosferici improvvisi e sempre più violenti a causa del cambiamento climatico ci impongono ancor più impegno e un passo deciso verso la sostenibilità.” dichiara Roberto Cavallo, CEO di Erica ed eco-runner.  

Il progetto EcoloTor è sostenuto da Eurosintex, ESO - esosport run, Ricrea - Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, De Vizia Transfer Spa, Valeco Spa, Tetra Pak, Gruppo Lucart, Eco.Energia con il progetto Olly.
Partner tecnici: Stone Project, Assobioplastiche ed Ecozema, GM Energia e la campagna “Menu for Change” di Slow Food.